Trasportava un chilo e mezzo di droga: donna fermata agli imbarcaderi sullo Stretto

Una trentenne di origine gambiana è stata fermata e arrestata in flagranza di reato dalla Guardia di Finanza di Reggio Calabria agli imbarcaderi di Villa San Giovanni sullo Stretto di Messina perché trasportava in una borsa 15 panetti di hashish per complessivi 1,5 chili.

La donna è stata fermata nel corso di controllo mentre era a bordo di un treno proveniente da Roma ed era diretta a Ragusa. Tradita dal nervosismo per il controllo, è stata sottoposta a perquisizione che ha portato alla scoperta della sostanza stupefacente.

I finanzieri le hanno contestato (oltre alle accuse in materia di stupefacenti) anche il non osservato il divieto di spostamento imposto dalle normative anti-covid. Dopo la convalida dell’arresto, è stato disposto l’obbligo di dimora dell’indagata al suo domicilio a Roma.

CASTELVETRANO, BENI SEQUESTRI PER CALOGERO GIAMBALVO

SCUOLE CHIUSE IN 20 COMUNI: ORDINANZA DI MUSUMECI

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 17 MARZO 2021

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI