marijuana

Trecastagni, arrestato ‘chef freelance’: preparava olive e tonno al gusto di marijuana

Un 50enne di Trecastagni (Catania) si definiva uno chef free lance e preparava conserve utilizzando come elemento principe la marijuana.

I Carabinieri, dopo essere venuti a conoscenza della coltivazione e dello spaccio della sostanza stupefacente, si sono recati in casa dell’uomo. L’ hanno rinvenuto, nacoste tra le vegetazione e i panni stesi, due piante di marijuana di 2,5 metri d’altezza ma anche alcuni barattoli con la droga all’interno per un totale di mezzo chilo.

I militari sono stati attratti dalle etichette Santa Caterina SballOlives, poste su un barattolo contenente olive trattate alla marijuana, oppure da una bottiglia di vino ‘Kannamang’ e del caffè e del tonno aromatizzati alla cannabis.

L’uomo si è definito “consulente agroalimentare della cucina mediterranea del terzo millennio”, nonché un operatore del settore gastronomico alla ricerca di nuovi gusti e aromi.

I carabinieri hanno perquisito l’automobile e l’abitazione di residenza dello chef, rinvenendo ulteriori grammi di marijuana e, in considerazione delle quantità di sostanza stupefacente complessivamente rinvenuta e delle modalità di occultamento, lo hanno arrestato.

L’uomo, inizialmente relegato ai domiciliari, dopo la convalida dell’arresto è tornato in liberta in attesa di essere giudicato per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI