Trizzino, lettera a Orlando: "Cittadinanza onoraria a Carola, ci vuoi ripensare?"

Trizzino (M5S) e la battaglia per i vaccini: “Mai complice per la morte di un bimbo”

(gm) Da Giorgio Trizzino, medico, deputato nazionale del Movimento 5 Stelle, riceviamo e volentieri pubblichiamo

Non sarò mai complice per una morte che potrebbe essere evitata grazie all’utilizzo dei vaccini! Mentre ancora oggi un neonato è morto di pertosse, un ennesimo tentativo di stravolgimento del disegno di legge sui vaccini all’esame in Senato, provoca disorientamento e indignazione.

Mi spiace constatare che da parte di autorevoli voci di parlamentari amici e medici, vengano assunte posizioni così in contrasto con indiscutibili indicazioni scientifiche alle quali è solo doveroso attenersi, senza possibili spazi di dissenso. Assurde posizioni ideologiche potrebbero causare morti evitabili e questo la nostra coscienza non può permetterlo.

Sono da sempre rispettoso di ogni confronto che si svolga dentro i canoni della democrazia, come è giusto che sia. Ma affermo ancora una volta e con tutta la mia forza che il libero pensiero che anima ogni confronto democratico deve trovare nelle evidenze scientifiche un muro insormontabile.  Il suo superamento non è affatto manifestazione di libertà ma il suo esatto contrario.

A queste riflessioni invito gli autori dell’emendamento e più in generale chiunque abbia a cuore la salute pubblica. Con gli strumenti di cui dispongo e forte dei convincimenti esposti, farò di tutto affinché l’emendamento, che cancella l’obbligo della certificazione vaccinali per l’iscrizione e l’ingresso nelle scuole, venga ritirato. Mi batterò perché venga contrastato qualunque altro atto contrario alla logica dell’evidenza e nocivo alla salute dei bambini.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI