Turano in antimafia: “Non sapevo chi fosse Arata nè chi vi fosse dietro” 

“Non sapevo chi fosse Arata né chi vi fosse dietro. Ma ero politicamente contrario a quel progetto perché avevo sposato la posizione di allarme di un’intera collettività, che avevo già sostenuto in campagna elettorale, e non potevo appoggiare un progetto inquinante e su cui avevo riserve di natura ambientale”.

Lo ha sostenuto in audizione davanti alla Commissione antimafia presieduta da Claudio Fava, l’assessore alle Attività produttive della Regione, Mimmo Turano.

L’assessore apprende in quella occasione del progetto per la realizzazione di un impianto di biometano che sarebbe dovuto sorgere a Calatafimi, nel trapanese.

“Dopo l’incontro – prosegue Turano – nel quale Miccichè non era al tavolo con noi ma si allontanava per fare le sue cose, gli dissi ‘levaci mano’”.

Dopo quell’incontro in ARS con il giovane Arata, Turano si incontrò a metà settembre dello stesso anno con Paolo Arata che andò a trovarlo in assessorato.

“Paolo Arata venne da solo in assessorato. Parlammo di tante cose e anche dell’aeroporto di Birgi, mi disse che stava realizzando un progetto a Calatafimi e mi chiese se poteva parlare con il sindaco”.

Fu durante questo incontro che Arata fece il nome di Nicastri.

“Mi disse che aveva un consulente, Nicastri, profondo conoscitore della materia, e lamentò ritardi sulle autorizzazioni. Gli risposi che doveva dirlo agli uffici preposti e lui mi disse che era stato all’ufficio della Dia di Trapani facendomi vedere il biglietto del capo centro della Dia di Trapani”.

In seguito Turano incontrò il capo centro della Dia e gli raccontò di quella vicenda. “Mi rispose che ne era a conoscenza e che avrebbe informato i suoi capi”.

Turano è stato sentito dopo le audizioni del Presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè e dell’assessore all’Energia, Alberto Pierobon.

La Commissione regionale antimafia sta procedendo con una serie di audizioni in merito all’inchiesta della Procura di Palermo, che ha scoperchiato un presunto giro di mazzette per ottenere le autorizzazioni in materia energetica.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI