Ufficio stampa della Regione: Assostampa impugna i bandi per il concorso

Assostampa Sicilia impugna i bandi per la creazione dell’ufficio stampa della Regione. Prosegue il confronto sulla ricostituzione dell’ufficio stampa di Presidenza e sulle modalità e criteri di selezione, con il Consiglio regionale del sindacato giornalisti siciliani che ha deciso di procedere con decisione all’unanimità.

Il comunicato: “Il consiglio regionale dell’Associazione siciliana della stampa, dopo aver discusso ed esaminato la situazione degli uffici stampa in Sicilia alla luce del nuovo contratto di lavoro del personale della Regione – che all’articolo 18 si occupa dei giornalisti dell’Ufficio stampa – e dopo aver preso atto della volontà del presidente della Regione siciliana di procedere nell’applicazione dello stesso contratto ai giornalisti del costituendo Ufficio stampa della Presidenza della Regione Siciliana, ribadisce con decisione l’applicazione del contratto collettivo regionale siglato nell’ottobre del 2007 pubblicato sulla Gurs il successivo 16 novembre.

Esprime forte preoccupazione in merito al percorso, al campo e alle modalità di applicazione del contratto regionale in questione – prospettate nella delibera della Giunta regionale del 12 dicembre 2018 – i quali trovano conferma nella pubblicazione sulla Gurs del 26 aprile scorso del bando di concorso per la selezione di giornalisti dello stesso Ufficio stampa.

Il consiglio regionale dell’Assostampa rivendica con forza l’applicazione del contratto collettivo regionale ai giornalisti dell’Ufficio stampa della Regione Siciliana, respingendo tutte le altre fantasiose e riduttive soluzioni, e impegna i vertici dell’Associazione siciliana della Stampa a non firmare il contratto dei dipendenti regionali.

Dà mandato al segretario regionale di affidare all’Ufficio legale tutti i percorsi di tutela sindacale volti ad impedire l’entrata in vigore del contratto collettivo dei dipendenti regionali e l’espletamento dei concorsi pubblicati sulla Gurs del 26 aprile scorso, da concordare con un gruppo di lavoro composto dal Presidente, dal Segretario, dal Tesoriere e dal Presidente del Gus”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI