Università di Catania, per il rettore sarà ballottaggio: tre docenti ritirano la candidatura

Dopo il mancato raggiungimento del quorum di 792 voti al primo turno da parte di Francesco Priolo (il più votato con 615 voti), lunedì si svolgerà il secondo turno dell’elezione del nuovo rettore dell’Università di Catania, che però di fatto sarà un ballottaggio con Vittorio Calabrese. I professori Salvatore Barbagallo, Agatino Cariola, e Roberto Purrello, hanno infatti ritirato la propria candidatura.

Il cambio di scenario nella corsa alla carica di rettore è stato ufficializzato con un comunicato congiunto dei tre docenti che si sono ritirati dalla corsa: “Il risultato elettorale della prima tornata per l’elezione del rettore dell’università di Catania, ha visto la prevalenza del collega professor Francesco Priolo, ricco dell’esperienza maturata in incarichi svolti durante le passate gestioni rettoriali. Nelle sue diverse componenti di docenti, studenti e personale tecnico-amministrativo, l’Università di Catania ha espresso una scelta della quale dobbiamo prendere atto”.

“Nell’interesse di evitare al nostro Ateneo – aggiungono – ulteriori frammentazioni e di permettergli una guida unitaria che in tempi rapidi proceda alla sua organizzazione ed al recupero dell’immagine, ritiriamo la nostra candidatura per l’elezione a rettore. Auguriamo al professore Francesco Priolo di operare in un Ateneo che si lasci alle spalle le stagioni dei conflitti. Noi assicuriamo la nostra leale collaborazione”.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI