Vaccini, Figliuolo alle regioni: “Basta annunci autonomi e iniziative non coordinate”

Il generale Figliuolo a muso duro con le regioni italiane. In una lettera inviata al presidente della Conferenza delle Regioni Massimiliano Fedriga (riportata dall’edizione online del Corriere della Sera), il commissario nazionale critica le molteplici iniziative per incrementare la campagna di vaccinazione, molte delle quali – stando alle parole di Figliuolo – sarebbero non concordate.

Per la struttura nazionale il target prioritario (pur procedendo via via con soggetti sempre più giovani) deve restare anziani e fragili. Ma (afferma) “in questi ultimi giorni tale focus appare un po’ perso di vista, nonostante in molti casi le categorie citate non siano state messe completamente in sicurezza“.

Il commissario si scaglia dunque con le scelte delle regioni, accusandole di fare (e di conseguenza chiedendo di interrompere) “annunci di azioni non coordinate preventivamente con la struttura commissariale e non inserite in un piano coerente a livello nazionale”, in quanto rischiano di “confondere l’opinione pubblica e minare la fiducia tra Regioni”.

TUTTA ITALIA GIALLA: C’E’ L’ORDINANZA DI SPERANZA

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 21 MAGGIO 2021

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 21 MAGGIO 2021

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI