Vaccino anti-Covid per gli “estremamente vulnerabili”: ecco come prenotarsi

In Sicilia, da giorno 16 marzo, sono operativi i sistemi di prenotazione del vaccino anti-Covid per le persone “estremamente vulnerabili”. 

Le procedure di prenotazione sono analoghe a quelle già in atto nel territorio regionale per altri target della campagna vaccinale: si può, infatti, adoperare la piattaforma della struttura commissariale nazionale, gestita da Poste Italiane (prenotazioni.vaccinicovid.gov.it) o attraverso il portale regionale (www.siciliacoronavirus.it). Oltre alla modalità online è possibile utilizzare il numero verde dedicato (800.00.99.66), attivo da lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 (esclusi sabato e festivi). Inoltre, la registrazione è effettuabile anche attraverso i 687 sportelli Postamat e tramite il canale costituito dai portalettere di Poste Italiane che possono inserire in agenda gli appuntamenti richiesti dai cittadini appartenenti alla categoria interessata.

ECCO I PASSAGGI DA SEGUIRE ONLINE (QUI IL LINK AL VIDEO TUTORIAL)

1) Accedere al seguente link —-> “prenotazioni.vaccinicovid.gov.it e attendere il proprio turno come indicato sullo schermo (il link è disponibile anche sul portale siciliacoronavirus.it).

2) Si caricherà automaticamente una schermata in cui inserire il numero di tessera sanitaria e il codice fiscale della persona che deve vaccinarsi. Poi premere “Accedi”.

3) Inserire il CAP dell’indirizzo di residenza e il numero di telefono cellulare. Poi, premere “cerca”per continuare.

4) Ora è possibile scegliere luogo, data e orario tra le opzioni disponibili: selezionare un’opzione e poi continuare.

5) A questo punto sarà inviato un sms di conferma con un codice al numero di telefono indicato: inserire il codice ricevuto e premere in basso “conferma”.

6) Prenotazione completata. Sarà ora possibile stampare (o salvare sul proprio pc o dispositivo) il foglio contenente i dati della propria prenotazione.

VACCINO ANTI-COVID, IN SICILIA APERTE LE PRENOTAZIONI PER GLI “ESTREMAMENTE VULNERABILI”

ECCO CHI SI PUÒ PRENOTARE

CASO ASTRAZENECA, LE DICHIARARAZIONI DI RAZZA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI