Vaccino anti-Covid: in due giorni arrivate 1,8 milioni di dosi da distribuire alle Regioni

In due giorni sono arrivate in Italia 1,8 milioni di dosi del vaccino anti-Covid. Giovedì 1 aprile sono state consegnate a Pratica di Mare (hub nazionale della Difesa) 508.700 fiale (501.600 Moderna e 7.100 AstraZeneca) mentre nella mattinata di venerdì 2 aprile sono arrivati oltre 1 milione e 300 mila vaccini di AstraZeneca.

È già iniziata la distribuzione delle dosi alle Regioni. Per il trasporto in Sicilia e Sardegna è stato utilizzato un aereo C130J dell’Aeronautica, mentre i mezzi dell’Esercito e quelli SDA hanno consegnato nel resto d’Italia. “Come dimostrato – dice Giorgio Mulè, Sottosegretario alla Difesa, intervenendo alla trasmissione ’24 Mattino” di Radio24 – l’approvvigionamento dei vaccini continua a pieno regime: stiamo lavorando pancia a terra – Difesa, Protezione civile, ASL regionali – per arrivare a vaccinare 500.000 persone al giorno“.

Le dosi del vaccino di AstraZeneca (Vaxzevria) giunte all’hub vaccinale della Difesa di Pratica di Mare concludono le consegne pianificate per il primo trimestre del 2021. Il commissario per l’emergenza, Francesco Paolo Figliuolo, commenta così l’arrivo di nuove dosi: “Il nuovo apporto darà continuità alla campagna vaccinale, che nei giorni passati ha fatto registrare il superamento di quota 10 milioni di somministrazioni a livello nazionale, circa 6 milioni delle quali nel solo mese di marzo”.

PALERMO RISCHIA LA ZONA ROSSA

COVID IN ITALIA, SCENDE L’RT

SUPERMECATI IN SICILIA, I SINDACATI PROCLAMANO LO SCIOPERO 

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI