Vaccino AstraZeneca, dichiarata la morte cerebrale per l’avvocato di Tusa

È stata dichiarata la morte cerebrale per Mario Turrisi, l’avvocato di Tusa colpito da emorragia cerebrale due settimane dopo aver ricevuto il vaccino anti-Covid AstraZeneca. L’uomo di 45 anni era ricoverato al Policlinico di Messina dal giorno di Pasqua ma non si è più svegliato dal coma.

La famiglia ha dato il consenso per la donazione degli organi. A Messina è il secondo caso di trombosi avvenuto a Messina dopo la somministrazione del vaccino anglosvedese. Una settimana fa, infatti, è morta Augusta Turiaco, 55 anni, vaccinata un giorno prima dell’avvocato. Sul caso, subito segnalato all’Aifa, indaga anche la procusa di Patti.

CATANIA, LA GUARDIA DI FINANZA SEQUESTRA 165 KG DI DROGA

MESSINA, COLPO AI CLAN MAFIOSI: 31 ARRESTI

VACCINO, I NUMERI DELLA CAMPAGNA IN ITALIA E SICILIA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI