Arcuri: “Per l’immunità di gregge serve l’80% di vaccinati, i cittadini siano responsabili”

“Per l’immunità di gregge serve che l’80% di italiani si vaccinino”. Così il commissario per l’emergenza Covid, Domenico Arcuri, subito dopo le prime vaccinazioni eseguite in mattinata allo Spallanzani di Roma per il cosiddetto “vax day” europeo.

E aggiunge: “Dobbiamo rimanere cauti, pazienti e responsabili. La battaglia è ancora molto lunga, non dobbiamo illuderci che tutto sia finito, ma c’è finalmente un vaccino. Oggi è una bella giornata dobbiamo essere grati alla scienza e chiediamo a tutti i cittadini di essere responsabili”. E rispondendo a una domanda su quando si vaccinerà: “Mi vaccinerò quando toccherà a me. Penso di non aver diritto a nessun privilegio”.

Sulla presunta maggiore disponibilità di dosi in Germania (anche per il Vax Day) glissa: “Oggi non è il giorno delle polemiche. Tutti i Paesi Europei partono tutti insieme e arriveranno tutti insieme”, ha proseguito Arcuri ribadendo l’arrivo dalla prossima settimana di 470mila dosi del vaccino Pfizer ogni settimana.

IL VACCINO ANTI-COVID É IN SICILIA / VIDEO

COME SI SOMMINISTRA IL VACCINO: MASSIMA ATTENZIONE PER LE DOSI

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 26 DICEMBRE 2020

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI