Vendita della Sma a Catania: 29 lavoratori licenziati, 72 a rischio. Allarme dei sindacati

Primi effetti negativi della vendita della Sma a Catania. A denunciarlo in una nota è la Filcams, che chiede un incontro urgente alla Prefettura a seguito dei 29 licenziamenti presso la Logistica Mediterranea e altri 72 a rischio presso la ditta Sinergia.

L’obiettivo è cercare soluzioni di tutela occupazionale e legale per i lavoratori coinvolti: “Si è conclusa la procedura di licenziamento collettivo aperta dall’azienda Logistica Mediterranea Srl che contava 29 lavoratori esternalizzati da Sma Spa nell’Ottobre del 2013, operanti nella piattaforma logistica di Sma in appalto; la cessazione della commessa è prevista il prossimo 31 agosto”.

“La Filcams Cgil – si legge – ha richiesto più volte la proroga della procedura poiché è attivo un tavolo regionale dove in queste settimane si discute la cessione dei 33 Punti vendita alla F.lli Arena Spa e al Gruppo Radensa (marchio Crai) ma anche di un accordo chiuso nel 2013 tra Sma e LogMed che pare abbia previsto una clausola di salvaguardia proprio per quei lavoratori esternalizzati. È d’obbligo l’uso del condizionale perché il tutto è vincolato da norme di riservatezza. Purtroppo – sottolinea il sindacato – la LoGMed e le altre sigle sindacali hanno sottoscritto la chiusura della procedura e depotenziato eventuali percorsi di salvaguardia per i lavoratori coinvolti anche su altre società e piattaforme”.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI