Viabilità, dal governo Musumeci primo ok per la progettazione della “tirreno-ionica”

Il governo Musumeci ha dato il via libera per avviare le necessarie procedure di progettazione e finanziamento per la realizzazione di una strada veloce di collegamento tra la costa del tirreno e quella ionica. Un primo passo per un’arteria stradale, chiamata “intervalliva”, che dovrebbe collegare i Comuni di Barcellona Pozzo di Gotto, Rodì Milici, Fondachelli Fantina, Francavilla di Sicilia e Giardini Naxos.

“Si tratta – dice il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumecidi un’opera di interesse strategico per decongestionare il traffico autostradale nell’area del Messinese. Ma anche per valorizzare l’intera valle e rendere più agevole il collegamento con le comunità attraversate dall’arteria”.

“Attraverso il dipartimento regionale Tecnico – dice l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone – daremo costante impulso alla progettazione di questa strada: un’opera di valenza regionale da anni attesa da un’ampia fascia di popolazione”.

Per giungere al progetto esecutivo si terrà conto di quello preliminare esistente, redatto dal Comune di Fondachelli Fantina nel 2016, che prevedeva un costo complessivo di circa 50 milioni di euro. Un Piano che dovrà essere aggiornato alla luce delle nuova normativa sui lavori pubblici, il cui costo potrebbe raggiungere anche i 70 milioni di euro.

AUTOSTRADA PALERMO – MESSINA: SEQUESTRATI 22 VIADOTTI 

LA CORTE DEI CONTI: “GRAVI DEFICIT DELLA SANITÀ IN SICILIA. E L’ARS…”

SICILIA: ZONE COVID-FREE PER RILANCIARE IL TURISMO

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI