vincenzo bommarito scarcerato

Vincenzo Bommarito torna libero, a febbraio si celebra il processo di revisione

Vincenzo Bommarito è uscito dal carcere. “Oggi la Giustizia ha trionfato”: commenta così la scarcerazione per l’avvenuta sospensione della pena dell’ergastolo inflitta al giovane di Borgetto, l’avv. Cinzia Pecoraro, che adesso prepara il processo di revisione.

Vincenzo Bommarito, come avevamo già raccontato su L’Opinione della Sicilia, era stato condannato per avere partecipato al sequestro culminato con la morte del possidente Pietro Licari, ritrovato senza vita all’interno di un pozzo nelle campagne di San Cipirello. Ad accusarlo era stato il giovanissimo Giuseppe Lo Biondo, lavoratore stagionale nella sua azienda, reo confesso condannato con rito abbreviato, che poi in più missive indirizzate a Bommarito aveva ritrattato la confessione.

“Abbiamo dimostrato come la raccolta probatoria sia avvenuta con assoluta superficialità – aveva spiegato l’avvocato Cinzia Pecoraro al nostro giornale a seguito dell’istanza di scarcerazione presentata dalla Procura generale e adesso accolta – che ha condotto a errori di distrazione, imprecisioni e talora ad un vero e proprio inquinamento delle prove. Sono soddisfatta per essere riuscita a dimostrare l’estraneità di Vincenzo Bommarito al barbaro omicidio. Il 14 febbraio inizierà il processo di revisione: sono fiduciosa ed ottimista. Vincenzo parteciperà da libero cittadino alle udienze”.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI