carabinieri

Violenza sessuale e minacce a una ragazza con un video: 4 arresti a Gravina di Catania

Quattro giovani (due di 20 e due di 21 anni) sono stati arrestati dai Carabinieri di Gravina di Catania in quanto indagati dalla Procura di Catania con l’accusa di violenza sessuale e violenza sessuale di gruppo, diffusione illecita di immagini o video sessualmente espliciti ed estorsione. É invece indagato dalla Procura dei Minorenni un altro ragazzo di 16 anni.

Le indagini cercano di far luce sulle condotte dei 4 indagati nei confronti di una 20enne: quest’ultima ha infatti denunciato in particolare di essere stata obbligata ad un atto sessuale nel maggio scorso all’interno di un garage e che sarebbe stata ripresa in un video (da usare come strumento di ricatto) con il suo stesso cellulare. Il video originale sarebbe stato prima mandato su un altro cellulare e poi cancellato dal cellulare con cui era stato filmato.

Secondo quanto denunciato dalla ragazza, la vicenda nascerebbe dal rapporto “malato” tra la vittima ed il suo fidanzato, che nel frattempo avrebbe avuto anche un’ulteriore relazione con un’altra 20enne (a sua volta ignara). L’opposizione della ragazza a questo stato di cose – e un danneggiamento al fanale posteriore dell’auto – avrebbe scatenato la reazione del giovane. Le indagini avrebbero poi permesso di ritrovare il video e riscontrare anche altri episodi di violenza subiti nel tempo.

UCCIDE IL COMPAGNO DI CELLA: ARRESTATO DETENUTO A CALTAGIRONE

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 9 DICEMBRE 2021

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 9 DICEMBRE 2021

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI