Vittoria, aggressione al Pronto Soccorso: feriti due infermieri e un ausiliario

Aggressione al Pronto Soccorso dell’ospedale Guizzardi di Vittoria. Un gruppo di rumeni, poco dopo le 21,30, ha aggredito il personale medico e il bilancio è di tre i feriti, due infermieri e un ausiliario; due hanno riportato ferite lievi ed un terzo invece ha subìto la furia del branco, con fratture costali, trauma toracico e ferite lacero contuse con una prognosi superiore ai 25 giorni.

Il gruppo di rumeni ha accompagnato nel nosocomio una donna che aveva bisogno di assistenza, malata, pluripatologica e trapiantata. La signora, che voleva alzarsi, è stata invitata ad attendere l’aiuto dei personale sanitario. Invito che avrebbe ignorato e a seguito di una caduta sarebbe esplosa la violenza, iniziata con il figlio minorenne che ha iniziato a colpire il personale sanitario con l’asta della flebo.

Sono state distrutte le sedie della sala d’attesa, scagliate con violenza addosso al personale, e poi pugni e una chiamata per fare arrivare dei rinforzi in un turbine di violenza che sembrava non cessare. Nel gruppo degli aggressori, diversi pregiudicati già noti alle forze dell’ordine. I Carabinieri stanno acquisendo anche le immagini del circuito di videosorveglianza.

Il vicepresidente della commissione sanità all’Ars, Carmelo Pullara, esprime solidarietà e commenta così: “È inaccettabile che accadano episodi di tanta inaudita violenza. Massima solidarietà e vicinanza ai sanitari aggrediti e ai loro colleghi. Da vicepresidente della commissione sanità mi impegno di visitare quanto prima il Pronto Soccorso di Vittoria per conoscere la situazione interna del Pronto soccorso e cercare di trovare una soluzione per garantire massima sicurezza a tutto il personale sanitario, che svolge quotidianamente con efficienza il proprio lavoro”.

CATANIA, SEQUESTRATI BENI PER OLTRE 500 MILA EURO AL BOSS SANTO STRANO

MALTEMPO: ALLAGAMENTI A SIRACUSA, CROLLA ANCHE UN MURO

SALVINI A PALERMO: VERTICE CON I DEPUTATI ARS

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI