Voto in Sicilia, Barbagallo (Pd): “Regge l’accordo col M5S, è il modello da seguire”

Il segretario regionale del PD Sicilia, Anthony Barbagallo, commenta i dati delle amministrative e in particolare quelli di Caltagirone (con la vittoria di Fabio Roccuzzo, sostenuto unitamente dai Dem e dai 5 Stelle) ma anche a Vittoria, dove si andrà al ballottaggio.

“È un risultato, che seppur in attesa dell’ufficialità, non esito a definire incoraggiante – afferma – . A Caltagirone regge l’accordo tra PD e Cinquestelle: un esito che conferma i risultati conseguiti anche nelle elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre nel resto d’Italia. Caltagirone è il modello da seguire in Sicilia. Siamo ampiamente avanti a Vittoria, dove Ciccio Aiello per poco non ha raggiunto il 40 per cento necessario, ma ci rifaremo al ballottaggio, così come a San Cataldo con Gioacchino Comparato e a Lentini con Rosario Lo Faro. Vinciamo a Ramacca e Calascibetta e sono convinto che Palumbo, a Favara, prevarrà al ballottaggio”.

E Barbagallo guarda già oltre, alle comunali di Palermo e alle regionali: “Uniti si va avanti e si vince. Altri esperimenti, seppur a livello locale, non ci hanno premiato, per cui proseguiamo convintamente nel dialogo con i 5 Stelle. Spero che Conte nomini subito il coordinatore regionale, così da sederci tutti attorno ad un tavolo e avviare un confronto serrato, proficuo e rapido sia su Palermo che su palazzo d’Orleans. Questo è il momento di fare sintesi e decidere: Abbiamo dato segnali importanti a Musumeci – precisa – sarebbe un peccato non approfittare del lavoro fatto”.

ELEZIONI AMMINISTRATIVE IN SICILIA, SINDACI ELETTI E COMUNI AL BALLOTTAGGIO

ELEZIONI AMMINISTRATIVE IN SICILIA, L’AFFLUENZA DEFINITIVA È DEL 56,66%

ELEZIONI AMMINISTRATIVE: I RISULTATI DEL VOTO NEI 42 COMUNI SICILIANI

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI