Zone franche montane, il ddl incardinato in Commissione attività produttive

Il disegno di legge sull’istituzione delle Zone Franche Montane (ZFM) è stato incardinato e pronto per essere trattato in commissione attività produttive. Lo riferisce il presidente della III Commissione all’Ars, Orazio Ragusa del Gruppo parlamentare di Forza Italia, in merito al ddl 3/2017 sull’istituzione delle ZFM in Sicilia, che in quanto alla copertura finanziaria è subordinato alla definizione dei rapporti tra Stato e Regione.

Noi come Commissione siamo pronti per fare il nostro lavoro, facendo nostro l’appello dei 132 comuni montani in grande sofferenza economica e sociale – ha detto Ragusa -. L’allarme lanciato dagli Amministratori locali e dal Comitato Promotore per l’istituzione delle Zfm al fronte da oltre 1.643 giorni e dall’8 settembre scorso in tenda è condivisibile, perché l’inarrestabile emorragia di risorse umane e di materie prime non adeguatamente tutelate deve essere tamponata. Sin dal mio insediamento in Commissione ho dimostrato di avere a cuore la tematica che adesso è sponsorizzata da tutte le forze politiche. In tempi non sospetti ho proposto l’introduzione di sgravi e incentivi fiscali in favore degli operatori economici delle aree interne della Sicilia. A seguito della trattazione in Commissione, chiederò un canale preferenziale affinché il ddl possa essere calendarizzato in tempi celeri”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI